Le Corte di Cassazione, con sentenza n. 6403 del 1.4.2016, ha stabilito che l’assicurazione copre l’incidente del disabile anche se il veicolo sul quale egli viaggiava è privo degli adattamenti previsti.

Secondo la Suprema Corte, infatti, in tema di assicurazione della responsabilità civile, derivante dalla circolazione di veicoli a motore, la previsione di una clausola di esclusione della garanzia per i danni cagionati dal conducente “non abilitato alla guida” è idonea ad escludere l’operatività della polizza solo in caso di assoluto difetto di patente.