E’ stata presentata oggi la Relazione che illustra l’attività svolta dall’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) nel corso del 2015 – sistema stragiudiziale di risoluzione delle controversie tra clienti e intermediari bancari e finanziari istituito ai sensi dell’art. 128-bis del D.lgs. 385/1993 (TUB).

Si segnala che i volumi di attività dell’ABF, ormai giungo al sesto anno di funzionamento, continuano a registrare una crescita significativa: nel 2015 sono stati presentati 13.575 ricorsi, il 21 per cento in più rispetto all’anno precedente.

Si segnala inoltre che nel primo quadrimestre del 2016 i ricorsi registrati sono aumentati del 56 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015; in media, ogni mese sono pervenuti all’ABF oltre 1.600 ricorsi.