L’Osservatorio europeo dell’audiovisivo ha appena pubblicato il Report dal titolo ‘Online copyright enforcement: policies and mechanisms’, che affronta la questione della pirateria audiovisiva, nell’era della riproduzione digitale e le soluzioni adottate a livello UE e nei principali Stati membri, come Regno Unito, Francia, Italia e Spagna.

Al centro del report, la trasformazione del settore, con il declino dei supporti fisici e l’ascesa dei servizi on demand e la pubblicità digitale, in crescita su dispositivi mobili e social network, che arricchisce le piattaforme illegali.

Link alla fonte