RP Legal & Tax comunica di avere supportato Slow Food nel passaggio dalla forma associativa a quella di Fondazione di partecipazione Ente Terzo Settore.

La trasformazione è stata deliberata il 16 luglio scorso durante l’VIII Congresso Internazionale di Slow Food, alla presenza dello storico fondatore Carlo Petrini.

Per RPLT l’intero processo è stato seguito dal Senior Associate Emiliano Giovine in collaborazione con il Notaio Gabriele Gili dello Studio Gili-Orsini-Minasi di Torino.

La trasformazione in Fondazione di partecipazione ETS ha richiesto un lungo ed articolato lavoro di ridefinizione delle funzioni e dei ruoli nei diversi livelli organizzativi e di stesura del nuovo statuto. L’obiettivo è stato quello di garantire maggiore coinvolgimento e partecipazione della rete internazionale di Slow Food attraverso un’unica forma di adesione e presenza sui territori ed un modello di governance innovativo e pienamente inclusivo.

La Fondazione Slow Food ETS – presto iscritta al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) – oggi coniuga quindi le caratteristiche di partecipazione tipiche del modello associativo con strumenti di amministrazione flessibili e snelli, capaci di bilanciare principi e caratteristiche fondanti del movimento Slow Food con la necessità di evolversi sempre più rapidamente di fronte alle grandissime sfide socio-ambientali del nostro tempo.

Anche dal punto di vista giuridico è stata un’operazione di trasformazione partecipata e innovativa, maturata attraverso un lungo processo creativo e strategico.