Con il Regolamento 1563/2017 e la Direttiva 2017/1564, l’Unione Europea ha dato attuazione al Trattato di Marrakech, volto ad introdurre una nuova eccezione al diritto d’autore ed ai diritti connessi a beneficio di persone con disabilità visive, fisiche, percettive e di lettura.

Entro l’11/10/2018, gli Stati membri dovranno attuare la Direttiva prevedendo la possibilità, anche da parte di un’“entità autorizzata” senza scopo di lucro, di realizzare e distribuire una copia in formato accessibile (es. braille, audiolibri) di opere protette da diritto d’autore senza l’autorizzazione del titolare dei diritti di sfruttamento economico, in favore del quale potrà essere previsto un indennizzo da parte delle entità autorizzate.

Il Regolamento stabilisce inoltre norme uniformi per lo scambio di copie in formato accessibile tra l’Unione e i Paesi contraenti del Trattato.