In una sua nota, l’IPO ha confermato che marchi e disegni europei non saranno più validi in UK una volta ultimata l’uscita dall’UE. Più complesso il tema brevettuale: resteranno validi i brevetti europei, ma si complica l’entrata in vigore del brevetto europeo con effetto unitario, impossibile senza la ratifica britannica della Convenzione sul Tribunale Unificato. Questa è però fortemente a rischio poiché, al netto di soluzioni negoziali, tale brevetto non sarebbe valido in UK dopo l’uscita dall’UE. Nel frattempo, l’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale italiano si è quindi attivato a livello governativo per promuovere Milano come una delle tre sedi del Tribunale al posto di Londra.

Link alla fonte