Con il D.G.R. del 15 dicembre 2022, n. 7561, la Regione Lombardia ha approvato le “Linee Guida per l’attuazione della misura a sostegno delle imprese lombarde dedicata alla certificazione della parità di genere” e deciso di stanziare risorse pari a 10 milioni di euro.

Hai domande? Contatta gli autori di questo articolo utilizzando il form in calce alla pagina

Nello specifico, la Regione ha deciso di attribuire due tipi di linee di finanziamento per micro, piccole e medie imprese, che operano sul territorio della Regione Lombardia e che otterranno la certificazione di parità di genere:

  •  Linea A – “Servizi consulenziali di accompagnamento alla certificazione”, per la fase di analisi dell’organizzazione aziendale e definizione di un piano d’azione per colmare il divario di genere e soddisfare i requisiti specifici di prestazione per ottenere la certificazione;
  •  Linea B – “Servizio di certificazione della parità di genere”, per il rimborso le spese sostenute dalla società che hanno ottenuto la certificazione della Parità di Genere.

L’importo dei contributi assegnati alle imprese sarà definito nell’avviso attuativo sulla base del numero di dipendenti presenti nelle unità operative/produttive site in Regione Lombardia alla data di presentazione della domanda. Non potrà in ogni caso superare l’80% delle spese ammissibili effettivamente sostenute e i seguenti massimali:

  • € 7.000 per servizi consulenziali (Linea A);
  • € 9.000 per il servizio di certificazione (Linea B).

Le risorse saranno assegnate ai progetti valutati positivamente sulla base dell’ordine cronologico di presentazione e fino a esaurimento dei fondi disponibili.

Hai domande? Contatta gli autori di questo articolo utilizzando il form qui sotto

***

Altri contributi dei professionisti RPLT sul tema della certificazione della parità di genere: