Lo studio RP Legal & Tax, nella persona dell’avvocato Gianluca Morretta, ha recentemente assistito un gruppo di risparmiatori in una controversia contro la banca austriaca Alpenbank.

La banca è stata condannata per aver inserito nei portafogli di gestione del risparmio dei propri clienti i c.d. investment certificates, ossia titoli finanziari che il Tribunale di Bolzano ha riconosciuto essere derivati dal carattere fortemente speculativo.

Accertata l’incompatibilità di tali titoli finanziari rispetto agli interessi della clientela retail e alle gestioni individuali, il Tribunale ha riconosciuto il diritto dei risparmiatori ad essere risarciti sia delle perdite causate dai certificati sia del mancato guadagno che ciascuno avrebbe conseguito se la banca, anziché in certificati, avesse investito in prodotti coerenti con il loro profilo di rischio.