Si insegna nei manuali di scuola che le società di capitali, ed in particolare la S.r.l. e la S.p.a., sono gli strumenti più idonei per avviare e gestire un’attività aziendale in quanto godono di un’autonomia patrimoniale perfetta. In altre parole, vi è una separazione assoluta fra il patrimonio della società e quello dei singoli soci.

Tuttavia, sono sempre più frequenti nelle aule dei tribunali italiani casi nei quali questi principi vengono scardinati e si osservano condanne in capo a soci e amministratori di per i debiti delle società.

L’avvocato Paolo Grandi ha preparato un Focus in cui analizza alcune delle situazioni più rilevanti e critiche. Ad esempio

  • la responsabilità dell’amministratore “di fatto”,
  • la società di fatto e l’estensione del fallimento,
  • la holding di fatto e le responsabilità da direzione e coordinamento.

Il documento si scarica a QUESTO LINK.

Hai domande? Contatta l’autore del documento utilizzando il form in calce alla pagina.