Il Tribunale di Milano nella sentenza del 14 ottobre 2015 depositata il 12 novembre 2015 ha stabilito che, nonostante l’assenza del DUVRI ritenuto necessario per eventuali interferenze nel lavoro dell’appaltatore nello stabilimento del committente, non sussista alcuna responsabilità in capo al datore di lavoro della società committente.

Il rapporto di causalità tra la colpa specifica e l’evento lesivo non può essere desunto solo dall’assenza del DUVRI, dovendo tale nesso essere accertato in concreto rapportando gli effetti dello omissione all’evento che si è concretizzato (si veda in tal senso Cass. IV sez, CED 246498).