La Corte di Cassazione ha statuito il principio per cui non è ammissibile il deposito della lista testi via PEC a differenza di quanto avviene nel procedimento civile. Se risulta ineccepibile il principio, in quanto non è previsto dal codice di procedura penale, è legittimo chiedersi se sia corretto nel 2017 non implementare a livello normativo tale facoltà. In attesa di una riforma in tal senso, si ricorda che possibile spedirla via telegramma.

Link alla fonte