Con delibera del 10 marzo 2016 il Garante della Privacy ha comunicato l’inizio dell’attività ispettiva che sarà effettuata, anche per mezzo della Guardia di Finanza, nel primo semestre del 2016. Tale attività, che si concreterà in circa 150 accertamenti ispettivi, sarà indirizzata alla verifica: della liceità e della correttezza del trattamento dei dati personali da parte dei soggetti ad esso deputati; dell’adozione di adeguate misure di sicurezza da parte dei soggetti che hanno subito violazioni alle proprie banche dati; dell’implementazione delle garanzie previste dal provvedimento generale sulla tracciabilità delle operazioni bancarie; dell’attività dei Caf relativa alla trasmissione on line del 730 nuovo precompilato, nonché dei trattamenti effettuati dalle società di recupero crediti, dalle agenzie per la ricerca di personale e dagli organismi sanitari.

Link alla fonte