La Corte Costituzionale ha accolto, con una decisione storica, la questione di legittimità costituzionale sollevata dalla Corte d’Appello di Genova sul cognome del figlio, dichiarando “l’illegittimità della norma che prevede l’automatica attribuzione del cognome paterno al figlio legittimo, in presenza di una diversa volontà dei genitori”. Questo è quanto si legge nel comunicato stampa con cui la Corte ha reso nota ufficialmente la propria decisione, in attesa del deposito delle motivazioni a fondamento della pronuncia.