Il Tribunale di Rimini con sentenza del 1 ottobre 2015 ha stabilito che il concordato preventivo resta liquidatorio anche nell’ipotesi in cui la società concordataria abbia stipulato, anteriormente al deposito della domanda, un contratto di affitto d’azienda essendo quest’ultimo “funzionale ad impedire la perdita dell’avviamento aziendale e a renderne, quindi, più agevole, la vendita”.