Il neo presidente del Consorzio informatico regionale, Riccardo Rossotto, in carica da tre mesi per volere della giunta Chiamparino, vuole spezzare il «circuito nevrotico negativo in cui il consorzio era precipitato». Con un occhio attento alla “customer satisfacion”, cioè la soddisfazione del cliente-ente pubblico, e alla competitività dell’offerta.

Scarica l’intervista pubblicata su Qui Torino il 9 aprile 2015