È entrato in vigore il 27 agosto 2016 il Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 25 luglio 2016 che introduce misure volte a “promuovere lo sviluppo di nuove tecnologie per il trattamento e il riciclaggio dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche”.

Il Decreto prevede l’attribuzione di contributi a soggetti pubblici e privati che attivino interventi orientati, tra l’altro, alla massimizzazione della quantità di materiale recuperabile, all’ottimizzazione del consumo energetico e dei processi di trattamento, alla riduzione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori.