Con sentenza del 1 aprile 2016, n. 1301, Il Consiglio di Stato, sez. IV, ha dichiarato l’illegittimità di un’ordinanza di rimozione di rifiuti abbandonati non preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento.

Ribadendo l’orientamento espresso in proprie precedenti pronunce, il Collegio ha rilevato come la preventiva, formale, comunicazione dell’avvio del procedimento costituisca un adempimento indispensabile al fine dell’effettiva instaurazione di un contraddittorio procedimentale con gli interessati, la cui assenza inficia la legittimità dell’atto.