Pubblicate in «Gazzetta» le correzioni materiali al testo del nuovo Codice Appalti.

Si tratta di piccole rettifiche che eliminano concordanze errate e refusi che non modificano il senso delle disposizioni.

Ne dà notizia un comunicato di rettifica pubblicato sulla «Gazzetta» ufficiale dello scorso venerdì 15 luglio.