Esce su Forbes l’intervista di Luigi Dell’Olio a Marco Giacomello, Of Counsel di RP Legal & Tax.

Fare della passione personale per la tecnologia la leva capace di innovare una professione che da tempo è chiamata a cambiare rotta per seguire l’evoluzione del mercato. È la sfida ingaggiata da Marco Giacomello, esperto di legal design, con un dottorato in Law & new Technology e Of Counsel di RP Legal & Tax.

Grazie al confronto continuo e alla lungimiranza di un innovatore come Riccardo Rossotto, in RP Legal & Tax abbiamo iniziato una sfida, quella di portare la nostra visione alle aziende italiane, sviluppando modelli intuitivi, agili, accessibili e coinvolgenti. Un nuovo percorso attraverso il quale stiamo creando prodotti e progetti legali, facendo convivere giuristi e grafici, comunicatori ed informatici. Unendo diverse competenze, mettendo al centro di tutto le persone.

È necessario infatti far emergere la semplificazione del linguaggio e utilizzarla per guidare una riprogettazione dei documenti legali. Gli studi legali stanno diventando delle media company e, i progetti che generano, stanno passando da una logica di costo ad una di investimento, rendendo così l’ambito legale un vero elemento di business. Il mercato legale è già cambiato. Oggi possiamo scomporre e fornire attività legali attraverso modalità alternative, utilizzando lo strumento più efficace possibile. Con la tecnologia e la comunicazione che ci possono aiutare a dare una ‘spinta gentile’ per pungolare un mercato che è già cambiato.

Smanettone da sempre e innamorato della tecnologia, Marco Giacomello ha co-fondato MakeMark, una società di consulenza in ambito digitale con l’obiettivo di rivoluzionare il mercato legale: “Anche gli avvocati si devono evolvere per diventare gazzelle rapide e leggere”.