Davvero nelle sette ore che si consumarono tra la proclamazione radiofonica dell’armistizio e la decisione di lasciare Roma per Pescara non ci fu un contatto con il comando tedesco di Frascati per trattare un accordo pacifico o forse, più semplicemente, per dare esecuzione a un piano già precedentemente discusso? Questo il patto scellerato di cui parla Riccardo Rossotto, senior partner di R&P legal, nel suo ultimo libro.