La Corte di Giustizia dell’Unione Europea nega l’”approdo sicuro” dei dati degli utenti europei negli Stati Uniti: invalidata la decisione n. 2000/520 della Commissione sull’adeguatezza dei principi del “Safe-Harbour”.

Link alla fonte