Il “Privacy Shield” è il nuovo meccanismo che consentirà i trasferimenti di dati personali dall’Unione Europea agli Stati Uniti, in sostituzione del Safe Habor, dichiarato invalido dalla corte di Giustizia Europea lo scorso ottobre. Il Gruppo Articolo 29 ha considerato che alcuni principi fondamentali presenti nella direttiva 95/46/EU non sono stati adeguatamente recepiti dal nuovo accordo e, probabilmente, dovranno essere necessariamente rivisti soprattutto alla luce della prossima applicazione del Regolamento Europeo.

Link alla fonte