La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 176 del 13.07.2017, pubblicata in data 01.02.2018, ha affermato che, in applicazione di un principio generale valido per tutte le procedure concorsuali, i privilegi introdotti ex novo dal legislatore si applicano anche ai crediti sorti anteriormente alla legge che li istituisce. Tali crediti concorrono dunque con gli altri crediti privilegiati, pur essendo già divenuto lo stato passivo definitivo, e dunque a prescindere dal tempo in cui siano stati azionati e dal fatto che sino a quel momento fossero in tutto e per tutto crediti di rango chirografario.