Un fondo per lo sviluppo dotato di 400 milioni annui, contributi alle imprese, estensione del tax credit, un piano straordinario per le sale e per la digitalizzazione del patrimonio audiovisivo. Inoltre: un fondo di garanzia per le PMI del settore e la promozione delle opere da parte dei fornitori di servizi media. Il cinema ha la sua legge, approvata ieri dalla Camera in via definitiva ed attesa da oltre cinquant’anni. Le principali norme saranno in vigore dal gennaio 2017. Si apre ora la partita delle norme attuative per rendere la legge pienamente operativa.

Link alla fonte 1

Link alla fonte 2

Link alla fonte 3