Il 7 settembre la bozza del documento ministeriale recante i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (Lea) verrà discussa in seduta straordinaria dalla conferenza Stato-Regioni. Molteplici i punti che saranno analizzati. La bozza infatti ha sottolineato l’esigenza di: valutare nuovamente le prestazioni del SSN e dotarle di un budget di 771 milioni di euro; recepire il Piano nazionale vaccini; procedere all’aggiornamento dell’elenco delle malattie rare (qualificando sindrome di Down e celiachia come patologie croniche); far sì che alcune prestazioni di specialistica ambulatoriale, ormai routinarie, vengano considerate erogabili senza necessità di ricovero; eliminare dal Nomenclatore alcuni dispositivi obsoleti. I Lea 2016 saranno operativi in seguito all’approvazione della Conferenza Stato- Regioni, la quale dopo aver valutato il costo economico del provvedimento, lascerà il testimone a Parlamento e Governo.

Link alla fonte