Lo scorso 25 maggio la Cassazione ha annullato la decisione della Corte d’Appello di Milano che aveva ritenuto lecito l’utilizzo da parte di Elio Fiorucci del marchio “Love Therapy by Elio Fiorucci”, nonostante il noto stilista diversi anni fa avesse ceduto i suoi marchi patronimici alla società Edwin Ltd. Secondo la Suprema Corte, infatti, l’utilizzo di un marchio contenente il patronimico di un soggetto che in precedenza aveva ceduto i propri marchi patronimici a terzi è contrario alla correttezza professionale se avviene nell’ambito di un’attività parallela a quella dell’acquirente dei marchi. La Cassazione ha quindi rinviato la causa alla Corte d’Appello che potrebbe mettere la parola “fine” all’annosa querelle.