In Gazzetta Ufficiale n. 56 del 8.3.2016 è stato pubblicato il Decreto MISE 17.2.2016 che prevede le modalità di redazione degli atti costitutivi di società a responsabilità limitata start-up innovative.

In tale prospettiva, si richiama il seguente passaggio: “Al solo fine di favorire l’avvio di attività imprenditoriale e con l’obiettivo di garantire una più uniforme applicazione delle disposizioni in materia di start-up innovative e di incubatori certificati, l’atto costitutivo e le successive modificazioni di start-up innovative sono redatti per atto pubblico ovvero per atto sottoscritto con le modalità previste dall’art. 24 del codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82. L’atto costitutivo e le successive modificazioni sono redatti secondo un modello uniforme adottato con decreto del Ministro dello sviluppo economico e sono trasmessi al competente ufficio del registro delle imprese […]” – ex art. 4, c. 10-bis, del D.L. 24.1.2015, n 3, convertito con modificazioni in legge n. 33 del 2015.