Con decreto direttoriale del 14 luglio 2016 il MISE ha fornito le istruzioni per l’attuazione degli interventi relativi all’Agenda digitale e all’Industria sostenibile, a valere sulle risorse del FRI, il Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca, istituito presso Cassa depositi e prestiti.

Le risorse finanziarie disponibili sono rappresentate da 350 milioni a valere sul FRI oltre a 60 milioni a valere sul Fondo per la crescita sostenibile,  per il bando Industria sostenibile, e 100 milioni a valere sul FRI oltre a 20 milioni del Fondo per la crescita sostenibile, per Agenda digitale.

La domanda di accesso alle agevolazioni deve essere presentata a partire dal 26 ottobre 2016.

Link alla fonte