Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Screening neonatali: approvata la legge che estende le patologie oggetto di tutela

Grazie alla delibera unanime della Commissione Sanità del Senato, il disegno di legge “Taverna” che estende lo screening neonatale da 3 a 40 malattie metaboliche rare diventa legge. La normativa, accompagnata da una dotazione finanziaria di 27 milioni di euro, prevede che gli esami per le patologie divenute oggetto di tutela rientrino nei livelli essenziali di assistenza e uniforma a livello nazionale il regime vigente in alcune regioni. Due sono i passi successivi attesi. Da un lato verrà emanato dal Ministero della Salute e dall’Agenas il provvedimento recante la lista delle patologie a cui si estende la disciplina. Dall’altro, si attende il decreto attuativo relativo all’esecuzione dei test e alla presa in carico dei neonati a cui sia diagnosticata una patologia. Le regioni dovranno adeguarsi entro 6 mesi al contenuto della normativa.

Link alla fonte

Leave a comment

La “Certificazione B Corporation” è un marchio che viene concesso in licenza da B Lab, ente privato no profit, alle aziende che, come la nostra, hanno superato con successo il B Impact Assessment (“BIA”) e soddisfano quindi i requisiti richiesti da B Lab in termini di performance sociale e ambientale, responsabilità e trasparenza.

Si specifica che B Lab non è un organismo di valutazione della conformità ai sensi del Regolamento (UE) n. 765/2008 o un organismo di normazione nazionale, europeo o internazionale ai sensi del Regolamento (UE) n. 1025/2012.

I criteri del BIA sono distinti e autonomi rispetto agli standard armonizzati risultanti
dalle norme ISO o di altri organismi di normazione e non sono ratificati da parte di istituzioni pubbliche
nazionali o europee.