Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Lombardia, incentivi al restyling di B&B, alberghi e ristoranti

Stanziati 32 i milioni di euro a disposizione delle Pmi lombarde per la realizzazione di progetti di riqualificazione delle strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere (compresi i bed & breakfast) e dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, street food).

Possono beneficiare della misura i proprietari nonché i soggetti che gestiscono in virtù di un contratto di affitto le strutture oggetto di intervento. In forma imprenditoriale, le Pmi la cui attività è classificata con i codici (Ateco 2007) 55 «alloggio». In forma non imprenditoriale, i bed & breakfast che svolgono regolare attività economica.

I progetti di riqualificazione devono riguardare enogastronomia e food experience; natura e green; terme e benessere; sport e turismo attivo; fashion e design; business congressi.

Il contributo, a fondo perduto, per tutti i soggetti beneficiari è pari al 40% della spesa complessiva ammissibile e l’investimento minimo totale non deve essere inferiore a 20mila euro.

Sono ammissibili le spese sostenute per la ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinate a uso ricettivo o di pubblico esercizio (arredi, attrezzature, ecc.) e delle strutture ed infrastrutture complementari direttamente connesse (piscine, campi da tennis, aree a verde, parcheggi, ricoveri biciclette, zone fitness, dehors, vetrine, ecc.) o per l’acquisto e l’installazione di attrezzature e di tecnologie innovative.

Il bando è a sportello: i soggetti interessati possono presentare la domanda di contributo dalle ore 12 del 15 maggio 2017 fino ad esaurimento risorse.

Link alla fonte 1

Link alla fonte 2

Leave a comment

La “Certificazione B Corporation” è un marchio che viene concesso in licenza da B Lab, ente privato no profit, alle aziende che, come la nostra, hanno superato con successo il B Impact Assessment (“BIA”) e soddisfano quindi i requisiti richiesti da B Lab in termini di performance sociale e ambientale, responsabilità e trasparenza.

Si specifica che B Lab non è un organismo di valutazione della conformità ai sensi del Regolamento (UE) n. 765/2008 o un organismo di normazione nazionale, europeo o internazionale ai sensi del Regolamento (UE) n. 1025/2012.

I criteri del BIA sono distinti e autonomi rispetto agli standard armonizzati risultanti dalle norme ISO o di altri organismi di normazione e non sono ratificati da parte di istituzioni pubbliche
nazionali o europee.