Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

News | RP Legal & Tax con Polygon Group nell’acquisizione del 100% di All Consulting Service

Polygon Group, attraverso la filiale italiana PolygonRecotech, ha acquisito il 100% della All Consulting Service, società del gruppo All Consulting che svolge servizi di riparazione diretta a seguito di sinistri in ambito assicurativo.

Con quest’ulteriore acquisizione Polygon, leader europeo del property damage control, prosegue con il piano strategico di crescita ed affermazione in Italia. La multinazionale dà infatti seguito all’acquisizione del 2020 della nota impresa fiorentina Recotech.

RP Legal & Tax ha assistito Polygon Group con un team guidato dal partner Marco Gardino e coordinato dall’avv. Antonio Faruzzi. Hanno collaborato altresì per gli aspetti lavoristici il partner Piergiorgio Bonacossa con l’avv. Line Gaston e il dott. Matteo Vecchio, la dott.ssa Arianna Bollettinari per gli aspetti societari, l’avv. Nicola Berardi per i temi IP, l’avv. Ludovica Ceretto per i temi privacy e l’avv. Daniele d’Antonio per gli aspetti regolatori.

BDO ha assistito Polygon per gli aspetti finance con il partner Alessandro Gallo e il Senior Manager Enzo Monaco e per gli aspetti fiscali con il Partner Pietro Gracis e il Senior Edoardo Mangiarotti.

Ha inoltre fornito consulenza al gruppo Polygon Mark Iten, di Marit advisory.

I venditori sono stati assistiti da Baldi & Partners con il Partner Francesca Baldi e l’avv. Ilaria Ballabeni.

Leave a comment

La “Certificazione B Corporation” è un marchio che viene concesso in licenza da B Lab, ente privato no profit, alle aziende che, come la nostra, hanno superato con successo il B Impact Assessment (“BIA”) e soddisfano quindi i requisiti richiesti da B Lab in termini di performance sociale e ambientale, responsabilità e trasparenza.

Si specifica che B Lab non è un organismo di valutazione della conformità ai sensi del Regolamento (UE) n. 765/2008 o un organismo di normazione nazionale, europeo o internazionale ai sensi del Regolamento (UE) n. 1025/2012.

I criteri del BIA sono distinti e autonomi rispetto agli standard armonizzati risultanti
dalle norme ISO o di altri organismi di normazione e non sono ratificati da parte di istituzioni pubbliche
nazionali o europee.