Con Circolare del 23 ottobre 2015, il Ministero della Giustizia ha aggiornato e sostituito le precedenti circolari del 27 giugno e 28 ottobre 2014 andando a costituire un testo consolidato in tema di Processo Civile Telematico e attività di cancelleria. La Circolare introduce le seguenti novità: 1) la copia informale dell’atto introduttivo depositato in modalità telematica a disposizione del presidente del tribunale per la designazione del giudice; 2) le conseguenze, ai fini del versamento del contributo unificato, del passaggio della causa dal registro nel quale è stata iscritta a quello successivamente individuato come pertinente; 3) la domanda di ingiunzione di pagamento europea; 4) l’inserimento nei registri di cancelleria, dell’intero collegio giudicante e di tutti i difensori delle parti; 5) la trasmissione alla Corte d’appello del fascicolo del processo di primo grado, completo degli eventuali atti e verbali redatti su supporto cartaceo e della stampa su carta del registro “storico” del processo.

Link alla fonte